Alla 55a edizione del Vinitaly con due nuove referenze in equilibrio tra ricerca e tradizione

La notizia in breve – Dal 2 al 5 aprile, Opificio Fred, già produttore della linea Fred Jerbis sarà tra i protagonisti del Vinitaly. Per l’occasione l’azienda specializzata nella produzione di spirit artigianali presenterà due nuovi prodotti, sintesi di ricerca e innovazione. Si tratta del gin da meditazione Double Finish Cask, caratterizzato da un doppio passaggio in botte e da Gorgazzina Botanical Tonic Water, la tonica nata per realizzare il miglior gin tonic di sempre.

Alla 55a edizione del Vinitaly con due nuove referenze in equilibrio tra ricerca e tradizione

 Gin Rhum & Vermut Double Finish Cask e Gorgazzina Botanical Tonic Water sono le due referenze che Opificio Fred presenterà al salone mondiale dei vini e dei distillati e che evidenziano ancora una volta la ricchezza e l’unicità territoriale del Friuli Venezia Giulia La voglia di sperimentare e intraprendere nuove strade esaltando quello straordinario bacino botanico che è il territorio friulano. È  la filosofia con la quale Opificio Fred, già produttore della linea Fred Jerbis e Fred Alkemil, si presenterà al  Vinitaly, il salone mondiale dei vini e dei distillati che si terrà dal 2 al 5 aprile a Verona e che si appresta a registrare nella 55° edizione il record di top  buyer selezionati e ospitati. Presso il Padiglione 10 stand C/2 (Spirits & Colori), Opificio Fred presenterà due nuove referenze, risultato di mesi di febbrile ricerca e felici intuizioni. L’ultimo viaggio in Centro America ha ispirato Federico Cremasco, fondatore dell’azienda, a creare il nuovo Gin Rhum & Vermut Double Finish Cask: un Gin con 7 botaniche che viene affinato prima in botti di barrique di Rhum delle Barbados e poi in botti di barrique di ciliegio di Vermuth di Schioppetino. Il doppio passaggio in botti di legno dona la nuovo Gin un colore ambrato scuro con sfumature legnose e un profumo di note intense che richiama un distillato pregiato. Durante l’invecchiamento il Rhum e il Vermut penetrano i pori del legno delle botti estraendone i componenti aromatici, i pigmenti e il colore. Nasce così un gin da meditazione che Cremasco consiglia di degustare liscio. Il palcoscenico del Vinitaly sarà anche l’occasione per presentare in anteprima Gorgazzina Botanical Tonic Water, la tonica nata per il realizzare il miglior Gin Tonic di sempre. Il prodotto prende il nome dal torrente Gorgazzo che scorre a Polcenigo (Pn) uno dei borghi più belli d’Italia dove ha sede la Distilleria Opificio Fred. Gorgazzina, che venne prodotta per la prima volta nel 1953,  oggi viene riformulata da Fred secondo l’antica ricetta e con la sua composizione aromatica ben bilanciata si miscela alla perfezione con i Gin più moderni rivelandosi sorprendente in abbinamento ai Gin Fred Jerbis. Gorgazzina Tonic Water si afferma come tutti i distillati e i liquori di Opificio Fred come un prodotto artigianale di altissima qualità e dal sapore autentico. Spazio anche alle collaborazioni.  Lunedì 3 e martedì 4 aprile, presso lo stand Intorcia – padiglione 2 Sicilia/Stand C31 – Fred Jerbis terrà una Masterclass con degustazione di 4 cocktail nati dalla miscelazione di due referenze di altissima qualità: GIN43 Fred Jerbis e Heritage Marsala Vintage Riserva Superiore Oro. Una partnership importante per due brand che tra Friuli Venezia Giulia e Sicilia  valorizzano le proprie eccellenze territoriali. Opificio Fred è un produttore artigianale di spirit con sede a Polcenigo (PN), in Friuli Venezia Giulia. L’azienda, fondata da Federico Cremasco, ha esordito nel 2014 con la linea Fred Jerbis e in particolare con il lancio di Gin 43, Vermut 25 e Bitter 34, trittico liquoroso che racchiude gli ingredienti del famoso cocktail negroni. Valorizzazione del territorio, studio della tradizione e desiderio di sperimentare sono i tre perni che orientano l’attività di Opificio Fred, capace di conquistare in pochi anni l’attenzione del mondo della mixology, sia in Italia che all’estero. Con il lancio della nuova linea di liquori Fred Alkemil l’azienda ha rafforzato ancora di più il proprio legame con bartender ed esperti di mixology alla ricerca di nuove basi e ingredienti per i propri cocktail.

Condividi su: